• mercoledì 13 dicembre 2017
  • Seguici su

Mun. 7 - Miano, Secondigliano, S. Pietro OPINIONIvenerdì 28 luglio 2017 22:36

Lettere - Estate in periferia, anziani sempre più soli

Dillo a Periferiamo: la posta dei lettori. Per inviarci le vostre segnalazioni: redazione@periferiamonews.it

Sono un anziano che, per fortuna, sa usare il computer e si tiene compagnia con Internet. Volevo scrivervi poche righe per invitarvi a riflettere sul fatto che d'estate, nei quartieri di periferia, gli anziani che non hanno una famiglia, sono sempre più soli.

Io vivo a Secondigliano. E mi chiedo: non c'è un parco pubblico decente dove ripararsi dal caldo o dove magari la sera possono fare uno spettacolo di intrattenimento; non c'è un centro dove chiacchierare con altre persone, giocare a carte, guardare insieme un film.

Qualcuno mi dirà che i problemi sono altri. Io invece dico che dobbiamo pretendere dalle nostre istituzioni, qualsiasi esse siano, Municipalità, Comune, Regione, di fare qualcosa per gli anziani che non hanno l'opportunità di andare al mare o in montagna. Essere anziani non è una condanna. E' una bellissima età che va condivisa.

Mi risponderete che, come al solito, non ci sono fondi. E' mai possibile - mi chiedo - che nessuno inserisca nei propri programmi politici iniziative per gli anziani. Non chiediamo di ripristinare un teatro, un cinema ... un luogo per noi però è doveroso. Coinvolgete parrocchie, associazioni, chiunque abbia voglia di aiutarci a trascorrere un'estate decente e meno soli. Istituzioni però fate prima la vostra parte. Gli anziani non sono cittadini di serie C.

Vincenzo De Liso

 
 
[di Dillo a Periferiamo redazione@periferiamonews.it ]
Potrebbe interessarti anche ...

CHE SUCCEDE NEL MIO QUARTIERE

Inserisci i dati nel FORM sottostante per comunicare alla redazione quanto accade nel tuo quartiere.