• venerdì 14 dicembre 2018
  • Seguici su

CITYPOLITICAsabato 14 aprile 2018 13:03

No al debito ingiusto, Ce Simme Sfasteriati: «In piazza napoletani responsabili e consapevoli»

“Scendere in piazza stamattina era doveroso e crediamo che la nostra manifestazione incoraggi tutti i comuni che hanno subito i debiti dovuti ai commissariamenti di Stato” – così i consiglieri del gruppo comunale “Ce Simme Sfasteriati”. “La consapevolezza e la responsabilità della gente comune ci rende orgogliosi. In molti hanno scelto di essere in piazza anziché andare a passeggio sul pontile di Bagnoli o sul lungomare liberato, in molti hanno scelto di essere qui per esprimere amore per la città e difendere i diritti di tutti – hanno proseguito. "

"Provoca rammarico però che chi ha voce nei palazzi istituzionali abbia scelto di manifestare altrove strumentalizzando la battaglia contro il debito per fare propaganda politica e dividendo la città. Gli interventi sul palco hanno dimostrato quanto volevamo, ovvero manifestare per liberare la città e ridare dignità ai napoletani, quelli a favore e quelli contro questa amministrazione” – hanno poi concluso.

 

[di Gianfranco Del Prete ]
Potrebbe interessarti anche ...