• martedì 21 agosto 2018
  • Seguici su

NapoliSCUOLAmartedì 25 marzo 2014 17:11

Optima Erasmus, il primo sociality per gli studenti sbarca a Bruxelles

Promotore dell’iniziativa il vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella

Optima Italia S.p.A, multiutility italiana attiva nel mercato dell’energia e delle telecomunicazioni, ha presentato oggi al Parlamento Europeo il primo “Sociality” dedicato agli studenti italiani vincitori di borsa Erasmus 2013-2014: Optima Erasmus.  

L’iniziativa è stata promossa direttamente dal Vice Presidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, il quale nel corso della conferenza stampa ha dichiarato: “Da sempre posso definirmi concretamente un sostenitore convinto del progetto Erasmus e dei valori associati a questa importante occasione di sviluppo, sia a livello personale che professionale, per tutti gli studenti europei. Per questo motivo, ho deciso di far conoscere ai rappresentanti del Parlamento Europeo l’iniziativa Optima Erasmus perché spero possa essere un modello di lavoro da replicare in futuro. Credo che la sinergia tra finanziamento pubblico e privato possa dare al progetto Erasmus una marcia in più in termini di efficacia, contribuendo a rallentare il fenomeno della disoccupazione giovanile, grazie alla formazione di giovani di talento con una solida cultura europea”. 

Optima Erasmus si propone, infatti, di supportare il processo di europeizzazione delle competenze personali e professionali degli studenti, grazie a 8 borse di studio da 2 mila euro ciascuna che Optima Italia ha stanziato per gli otto protagonisti del progetto. 

Dopo un processo di casting sia online che offline, sono stati selezionati 8 partecipanti al contest, provenienti da prestigiosi atenei italiani, che sono attualmente impegnati come veri e propri concorrenti di un “Sociality” on-line basato sulla loro esperienza all’estero durante il progetto Erasmus.  

Optima ha chiesto a questi 8 studenti di raccontare quotidianamente la loro esperienza Erasmus sia sui social network, sia sul sito www.optimaerasmus.com, una piattaforma Web sviluppata ad hoc, in cui è possibile postare foto, video e racconti. Questa piattaforma dà visibilità ai contenuti prodotti dagli studenti ed è collegata al magazine di Optima Italia, OptiMagazine, che da solo è in grado di garantire un traffico mensile di oltre 1 milione e 500 mila visitatori unici in netta crescita.

Inoltre, l’azienda sta seguendo il percorso degli studenti selezionati grazie a una troupe di videomakers targata “Optima Italia”, alternando ai contenuti multimediali autoprodotti dagli studenti, contenuti professionali.

In Italia abbiamo grande abbondanza di giovani talenti in uscita dalle Università, vogliamo mettere in campo sempre più iniziative per intercettarli, dare loro la giusta visibilità per un inserimento rapido nel mondo del lavoro”, ha commentato Antonio Pirpan di Optima Italia. “Questo ‘Sociality’ ha l’obiettivo di supportare il necessario processo di formazione ed europeizzazione dei ragazzi, offrendo loro la possibilità di capitalizzare l’esperienza formativa all’estero e farne un patrimonio italiano. Per questo motivo, il secondo obiettivo del progetto è quello di dare visibilità agli studenti Optima Erasmus presso numerose aziende italiane, facendo leva su tutti gli strumenti di comunicazione a nostra disposizione. Inoltre, stiamo già lavorando per trasformare Optima Erasmus in un progetto che sia anche europeo. Nell’edizione 2015, le borse che metteremo a disposizione saranno 10 in totale, per un importo di 3 mila euro e il coinvolgimento di atenei e studenti europei”.  

 

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...