• sabato 21 ottobre 2017
  • Seguici su

ScampiaSCUOLAgiovedì 10 aprile 2014 15:42

Scampia, alla Virgilio 4 convegno ''La porta del carcere''

Una giornata di studio per favorire l’interazione tra il mondo dentro e fuori dal penitenziario

In occasione della VII Edizione del Mito del Mammut, l’Istituto Comprensivo Virgilio 4 e il Centro Territoriale Mammut hanno organizzato un convegno intitolato “La porta del carcere”, svoltosi all’interno del plesso di via Labriola, a Scampia.

Una  giornata di studio e di riflessione al quale hanno aderito numerosi personaggi che si sono relazionati con il mondo carcerario, con la partecipazione anche dell’assessore comunale  all’Istruzione Annamaria Palmieri.

Un incontro moderato da Giovanni Zoppoli  del Centro Mammut, che ha sottolineato l’importanza che assumono i miti “nel trattare temi individuali e collettivi” e descritto la giornata come “un’autoformazione, una raccolta di materiali, una possibilità di collegare l’interno con l’esterno del carcere, attraverso testimonianze”.

Il preside della Virgilio 4 Paolo Battimiello ha definito la scuola “il punto di riferimento delle iniziative culturali del territorio” e si è detto “felice di accogliere queste manifestazioni, utili a sostenere ragazzi in difficoltà che hanno tanta voglia di sottrarsi ad un destino negativo”.

Una delle promotrici dell’iniziativa è stata l’insegnante Elvira Quagliarella, che ha sottolineato le condizioni difficili nelle quali versano bambini costretti per la maggior parte a vivere con uno o entrambi i genitori in carcere. Col tempo “gli alunni sono diventati felici e sereni, e la scuola viene considerata come un luogo di cooperazione senza punizioni”. “Noi maestri – conclude la Quagliarella – dobbiamo darci da fare e dare esempi con la nostra passione”.

Nel corso del convegno sono intervenuti anche lo scrittore Maurizio Braucci, il docente di filosofia dell’Università Federico II Giuseppe Ferraro, il sacerdote gesuita padre Fabrizio Valletti, l’esponente dell’associazione Garibaldi 101 Yasmine Accardo, Irene Iacuitto dell’associazione LasciateCIEntrare, l’urbanista Riccardo Dalisi, il produttore cinematografico Gaetano Di Vaio e la rappresentante della Fondazione Angelo Affinita Onlus Giovanna Megna.

[di Raffaele Sarnataro - foto di Patrizio Giordano ]
Potrebbe interessarti anche ...

CHE SUCCEDE NEL MIO QUARTIERE

Inserisci i dati nel FORM sottostante per comunicare alla redazione quanto accade nel tuo quartiere.