• venerdì 24 novembre 2017
  • Seguici su

Mun. 8 - Piscinola, Marianella, Chiaiano, ScampiaCRONACAdomenica 12 novembre 2017 14:33

Scampia, dopo inaugurazione del nuovo manto riemergono i vecchi problemi dello stadio

A pochi giorni dall'inaugurazione a Scampia del nuovo manto sintetico allo stadio comunale dedicato ad Antonio Landieri, vittima innocente della camorra, al di là dei convenevoli del taglio del nastro, sembrano restare i problemi di sempre.

«La realtà è ben diversa da quella raccontata, che va oltre i tanti complimenti scambiatisi davanti alle telecamere, alle quali non sono state mostrate i bagni rotti, le perdite dell’impianto idraulico e gli avvallamenti delle stradine laterali» denuncia Gino Marrone del "Comitato Liberamente".

«Ci chiediamo  - aggiunge Marrone - come sia stato possibile inaugurare il campo con apertura al pubblico, in assenza di Scia antincendio ed addirittura senza essere in possesso nemmeno della certificazione di fine lavori. In realtà non sono stati destinati fondi per la manutenzione dell'impianto  e per effettuare la Scia la Municipalità ha dovuto chiedere con ritardo soccorso all’Ordine dei Periti che gratuitamente ha offerto di realizzare la stessa a proprie spese».

«Perchè tanta fretta? - Non vorremmo che i riflettori accesi siano serviti a celare i tanti disagi che il quartiere sta vivendo sul piano dell'edilizia e della sicurezza scolastica» incalza Cinzia Petrosino dello stesso Comitato.

A margine dell’inaugurazione il comitato, accompagnato da una delegazione di  mamme,  ha chiesto al sindaco de Magistris di attivarsi sui temi in questione, mostrando insoddisfazione per le lungaggini degli ultimi mesi.

«Ci auguriamo - conclude Marrone - che gli impegni assunti dal sindaco vengano mantenuti quanto prima. Non vorremmo assistere all’ennesimo nulla di fatto».

 

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...

CHE SUCCEDE NEL MIO QUARTIERE

Inserisci i dati nel FORM sottostante per comunicare alla redazione quanto accade nel tuo quartiere.