• venerdì 20 aprile 2018
  • Seguici su

SecondiglianoSCUOLAlunedì 24 marzo 2014 17:09

Secondigliano Libro Festival, Pino Imperatore incontra gli studenti

Lo scrittore parlerà del suo libro ‘’Benvenuti in casa Esposito’’. Prevista una discussione semiseria sul fenomeno camorra

Si svolgerà mercoledi, 26 marzo, dalle ore 9,00 alle 13,00, presso il centro giovanile “Sandro Pertini”,  il terzo “incontro con l’autore” del Secondigliano Libro Festival. Pino Imperatore parlerà del suo libro “Benvenuti in casa Esposito”, che ha avuto una trasposizione in teatro e si appresta ad arrivare sul grande schermo, con gli studenti delle scuole medie del quartiere. Sarà l’occasione per fare una discussione semiseria sul fenomeno camorra, che ha ispirato il romanzo, e avviare un dibattito sulle problematiche del quartiere.

All’incontro sono stati invitati l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, e il presidente della VII Municipalità, Vincenzo Solombrino.

Il primo incontro è stato dedicato alla commemorazione dello scrittore Marcello d’Orta, scomparso di recente, il quale avrebbe dovuto parlare del suo libro “Cuore di Napoli” e il secondo all’inviato di Sky TG 24 Paolo Chiariello, che ha parlato de “I sogni son desideri (dei Bambini di Scampia)”, ma, più in generale, dei sogni dei ragazzi di tutte le periferie.

L’incontro del 26 marzo, come sempre,  è sdoppiato in due fasi, un gruppo di scuole dalle 9 alle 11 e l’altro dalle 11 alle 13, perché nel territorio di Secondigliano, dove insistono oltre 40 mila abitanti, non esiste una sala civica, un teatro o un cinema che possa ospitare con incontro con 120-130 persone.

Self si avvale del patrocinio morale del Comune di Napoli per l’intera manifestazione e della Regione Campania per la serata finale in programma il 23 maggio al parco S. Gaetano Errico e si svolge con il contributo dell’Aeroporto internazionale di Napoli e dell’avvocato Raffaele Niola e la collaborazione della LS Comunicazione e dell’associazione culturale Arte presepiale.

Nel corso della serata finale sarà attribuito il “Premio letterario Sgarrupato” - una artistica opera in ceramica realizzata espressamente dal maestro Vincenzo Casaburi -  al libro che risulterà più gradito agli studenti.

 

 

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...