• venerdì 23 agosto 2019
  • Seguici su

MUNICIPALITA' 7SCUOLAvenerdì 29 marzo 2019 15:31

Un ulivo e una marcia, gli studenti della Pascoli 2 di Secondigliano in prima linea per la legalità

Un ulivo nel giardino della scuola e una marcia per le strade di Secondigliano. La “Marta Russo – Pascoli 2” di Secondigliano scende ancora una volta in campo per la legalità, aggiungendo un ulteriore tassello al più ampio progetto condotto contro ogni forma di violenza. Centinaia gli studenti che hanno preso parte all’iniziativa promossa dall’istituto diretto dalla professoressa Monica Marasco, articolata in due momenti molto significativi.

Il primo ha visto la piantumazione di un ulivo, offerto dagli ex oratoriani di San Gaetano Errico dei Missionari dei Sacri Cuori,  nello spazio esterno alla sede del plesso “Marta Russo”, nel rione dei Fiori. Un ulivo in ricordo di tutte le vittime innocenti della camorra, simbolo di rispetto, onestà, eguaglianza, democrazia, speranza che si traduce in impegno civile. La seconda parte della manifestazione ha riempito di slogan e cartelloni inneggianti alla legalità le vie del centro storico del quartiere, dove - all’altezza di piazza Zanardelli -  sono confluiti sia gli alunni della “Marta Russo” che del plesso “Carbonelli”. Una marcia conclusasi presso la parrocchia Sacri Cuori dove i ragazzi, accolti dal parroco, padre Felice Terracciano,  si sono esibiti in una performance musicale.

Presenti per la VII Municipalità i consiglieri CardoneMancini e Tedeschi, il consigliere regionale Marciano, Rita Carfora, la mamma di Attilio Romanò, vittima innocente della camorra, il presidente di Self Salvatore Testa. Sostegno all’iniziativa è stato espresso dal presidente Moschetti.

[di Redazione ]
Potrebbe interessarti anche ...